Scommesse marcatori: Tutti i consigli utili

Scommesse marcatori: Tutti i consigli utili

Le scommesse sui marcatori stanno prendendo sempre più piede perché ti permettono di scommettere direttamente sul tuo calciatore preferito. Spesso chi tifa una squadra ha sempre una preferenza per qualche giocatore, questo può essere sfruttato per puntare su di lui. Ma come si fa? Cosa deve fare una persona per scommettere su uno specifico giocatore e non sull’intera squadra?

Come funzionano le scommesse sui marcatori?

Come abbiamo detto, le scommesse marcatori permettono di puntare ad un eventuale goal di uno specifico giocatore. La puntata che si fa non c’entra niente, quindi, con l’esito della partita. Si tratta di una giocata più ristretta. Ma perché bisognerebbe farlo? Perchè scegliere di puntare su un giocatore e non sull’intera squadra del cuore? Semplice: può succedere che non si sia fatti un’idea di come potrebbe finire la partita ma si è sicuri che un determinato giocatore segnerà. Oppure abbiamo seguito tutto il campionato e abbiamo visto che un giocatore ha segnato molti goal, anche se non fa parte della squadra per cui tifiamo. Ci sono molti motivi per cui a volte si preferisce puntare per uno specifico giocatore, che sia attaccante, difensore o centrocampista.

Scommesse marcatori: Tipologie

Esistono tanti tipi di scommesse marcatori, ma per tentare di indovinare è essenziale conoscere bene il giocatore su cui si vuole puntare. Solo così le probabilità di indovinare si alzeranno. Sai quanto frequentemente segna quel giocatore? Conosci bene il suo gioco? Informarsi su di lui è la prima cosa da fare: conoscere quanti goal ha segnato durante la sua carriera o in quel campionato o sapere se ha da poco subito infortuni sono tutte cose da considerare prima di puntare. Chi fa una giocata vuole vincere. E per vincere dobbiamo essere a conoscenza dei particolari!

Le categorie principali delle scommesse marcatori sono 3, ora le approfondiremo una per una.

Scommessa marcatore sì/no

Quella considerata più “sicura” è la giocata “marcatore: sì/no”. Dovrai semplicemente indovinare se il giocatore su cui hai puntato segnerà oppure no. Puoi scegliere solo tra due opzioni: esito sì o esito no. Questa puntata vale in qualsiasi momento della partita. Non è sempre facile, dato che le partite sono spesso imprevedibili.

Scommessa primo marcatore

La seconda tipologia è la “scommessa primo marcatore”. Come si può intuire dal nome, si tratta di indovinare il nome del primo giocatore che farà goal. La difficoltà è abbastanza alta: di solito si punta su un giocatore molto forte in quel determinato periodo.

Scommessa ultimo marcatore

La terza tipologia è simile, ma al contrario. E’ la “scommessa ultimo marcatore”. Si tratta di indovinare chi sarà l’ultimo giocatore a segnare. Questa è sicuramente la più difficile, perché dall’inizio al termine della partita possono cambiare tante cose. Non è per niente facile indovinare.

Riassumendo, la difficoltà delle ultime due tipologie è più elevata rispetto alla prima. Proprio per questo la prima categoria è quotata di meno rispetto alle altre. Anche qui, come le scommesse normali, è possibile fare delle scommesse marcatori doppietta o tripletta: la difficoltà di indovinare ovviamente è sempre maggiore. C’è anche un’altra opzione che si chiama “COMBO” o “scorecast”: unisce le scommesse marcatori alle puntate sull’esito della partita in corso. Queste scommesse possono essere provate ad esempio su Betfair o Evobet.

BookmakerBonusRecensioneVisita
150% fino a 200€Leggi OraVisita
BookmakerBonusRecensioneVisita
1 100% fino a 150€Leggi OraVisita

Cosa considerare prima di fare scommesse marcatori

Come abbiamo già accennato, prima di fare una puntata è molto importante conoscere il giocatore, ma non solo. E’ fondamentale anche conoscere bene il quadro d’insieme, ovvero la squadra in cui gioca. Conoscere i ruoli dei giocatori è molto importante, non è detto che puntare su un attaccante sia più sicuro, ad esempio. Dipende molto dal tipo di gioco della squadra. Studiate come si svolgono le partite di quella squadra, non è detto che un attaccante punti sempre a segnare, a volte il suo ruolo può essere quello di guidare l’intera squadra verso la vittoria.

Un’altra cosa da considerare è il campionato. La nostra squadra gioca in casa? Contro chi sta giocando? E’ bene informarsi su tutte queste cose, più si è preparati più sarà facile vincere la scommessa. Ovviamente la sicurezza in questo campo non esiste ma c’è qualche vantaggio se il nostro marcatore gioca contro una squadra considerata meno forte rispetto ad un’altra.

Cosa succede se un marcatore non gioca?

Ma cosa succede se abbiamo puntato su un marcatore che non giocherà la partita? Nelle scommesse marcatori di solito la giocata viene annullata. Però per essere considerata nulla, il giocatore non si deve proprio presentare. Se giocherà, anche solo pochi secondi, la giocata sarà comunque ritenuta valida.

Scommesse marcatori ai tempi supplementari

Per quanto riguarda i tempi supplementari, di solito tutti i goal sono ritenuti validi. Ma è meglio informarsi nei siti dei migliori bookmaker Aams per sapere com’è il regolamento. Ognuno ha il suo regolamento specifico. Per quanto riguarda i rigori la faccenda è diversa: i goal in quella fase non vengono considerati validi per la scommessa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.