Come scommettere sul Rugby

scommettere sul rugby

Il rugby è uno sport meno popolare di altri come il calcio o il basket, ma in realtà ha il suo seguito in tutto il mondo, dall’Italia, la Francia fino all’Argentina e la Nuova Zelanda. Nonostante questo, i tifosi appassionati che piazzano scommesse non sono moltissimi, il mercato del betting in questo sport non è molto attivo. Malgrado questo, le tipologie di scommesse sono varie e sono tantissimi i bookmakers che mettono a disposizione ottime quote, da Snai a Eurobet. In questi siti è possibile trovare tutti i prossimi eventi, le varie classifiche e tutti i suggerimenti utili per piazzare le proprie scommesse. Ma ora vogliamo dare qualche consiglio utile per iniziare a scommettere sul rugby, analizzando i mercati più popolari e i vari tipi di scommesse.

Bookmaker Bonus Recensione Visita
1 100% fino a 50€ Leggi Ora Visita

Due tipi diversi di Rugby

Il rugby ha la particolarità di essere diviso in due grandi categorie, che anche dal punto di vista delle scommesse sono differenti: il Rugby Union, con 15 giocatori per squadra e il Rugby League con 13 giocatori. Vediamoli più nello specifico, perché è importante conoscerli bene.

Rugby Union

Nel Rugby Union le squadre sono composte da 15 giocatori e la partita dura 80 minuti. Lo scopo del gioco è portare la palla oltre la linea di meta avversaria. Se una squadra riesce a farlo, allora segna cinque punti. Dopo che una squadra ha registrato una meta, ha l’opportunità di avviare una conversione per aggiungere altri due punti.

Rugby League

Il Rugby League è considerato più veloce rispetto all’Union e se una meta vale cinque punti nell’Union; qui vale quattro punti. Un drop goal vale un punto in League rispetto ai tre che vengono assegnati in Union. mentre la durata del gioco è la stessa. La differenza più sostanziale è che in League ci sono solo 13 giocatori per ogni squadra e le regole dopo un placcaggio sono diverse. Il giocatore placcato infatti mantiene il possesso e fa rotolare la palla verso un compagno di squadra usando il piede.

Guida su come scommettere sul Rugby

Ci sono molte tipologie di scommesse sul Rugby, la prima è senza subbio indovinare chi sarà il vincitore di una partita. Ma c’è anche l’ Over/Under, che riguarda il totale dei punti realizzati nella partita: più di 42, meno di 40 oppure da 40 a 42. Altre scommesse puntano sulla squadra che segnerà il primo e l’ultimo punto. Vediamo quali sono le tipologie più importanti tra cui poter scegliere nel rugby, ovviamente ne esistono molte altre che si possono trovare in tutti i principali bookmakers online.

Scommesse con handicap: Le scommesse con handicap nel rugby sono uguali a quelle di qualsiasi altro sport. Se però non le conosci, devi sapere che l’handicap fornisce essenzialmente al giocatore perdente un vantaggio che la squadra favorita deve superare. Nel rugby, questo fornirebbe alla squadra una posizione di partenza negativa. E’ il modo migliore per garantire il massimo ritorno sulle scommesse.

Scommesse dirette: Questa è sicuramente la scommessa più popolare e utilizzata da tutti: i giocatori scommettono sul vincitore assoluto di un evento. Inoltre, gli scommettitori possono puntare sulla squadra che credono vincerà il titolo ma anche sulla squadra che pensano sarà retrocessa. E’ una delle scommesse più semplici e con una probabilità di vincita più alta, ma solitamente le quote sono abbastanza basse.

Scommesse 1X2: In questa scommessa bisogna indovinare quale tra le due squadre che si scontrano vincerà la partita o se finirà in pareggio. Chi gioca la Scommessa1X2 conosce bene le due squadre, l’evento in cui si scontreranno e tutti i giocatori più importanti. Non è una tipologia di scommessa facile, è indispensabile analizzare le statistiche ed essere informati.

Consigli per scommettere sul Rugby

Per scommettere sul rugby bisogna prima di tutto studiare e rimanere aggiornati sugli sviluppi delle partite. Conoscere le squadre, i loro giocatori, le statistiche, stato fisico ed emotivo, infortuni, squalifiche: è questo che differenzia uno scommettitore qualunque da uno scommettitore professionista. Una cosa da tenere a mente è che quasi tutti i club danno priorità alle competizioni continentali rispetto che a quelle del loro paese. Quindi occorre conoscere benissimo il calendario in tutti i suoi aspetti. I campionati nazionali non si fermano nemmeno quando ci sono incontri internazionali, quindi occorrerà tenere conto del fatto che alcune squadre possono avere meno giocatori forti. Questi sono tutti dettagli che possono sembrare irrilevanti, in realtà possono cambiare completamente la strategia.

Esatto, perché ogni scommettitore deve avere una strategia prima di iniziare a giocare. Le scommesse non danno frutti se vengono piazzate completamente a caso. Quindi la prima cosa da fare è ricavare sempre più notizie su questo sport e anche sui vari bookmakers. Ogni bookmaker legale infatti offre quote e bonus benvenuto differenti, è importante sceglierne uno che sia specializzato sul tipo di sport in cui si vuole scommettere. Detto questo, per iniziare a scommettere online ci vuole molta responsabilità: ricorda sempre di giocare in modo consapevole.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.